Fratello da copertina

In casa Amehana i discorsi al limite della sit-com sono ormai all’ordine del giorno e di solito iniziano dalle osservazioni più banali. Vi lascio immaginare cosa succede quando invece l’annuncio si discosta dai soliti discorsi sul tempo e le mezze stagioni. Anzi, facciamo che ve lo racconto.

Durante la cena

Alaisse: «Oggi abbiamo cominciato a lavorare sulla copertina di Io sono Vera».
Madre: «Avete? Cioè te la stai facendo tu? Ma cosa serve la casa editr…».
Alaisse: «Ovviamente no, MADRE. Se mi lasciassi finire… mi hanno chiesto cosa avevo in mente e adesso la faranno e poi dovrò…».
Padre: «Ma una copertina de chè? Che ti serve una copertina? Usa un plaid se hai freddo!».
[No, non sto scherzando, Padre ha la passione per le battute fuori luogo. Il problema è che a volte non sono nemmeno battute]
Fratello: «Ma perché non metti una mia foto? Dovevi chiedermi di fare il modello prima di scomodare altra gente!».
Alaisse: «Eh, che idea! Te in copertina. In effetti avrei venduto più copie che a scriverci sopra “Vietato ai minori di 18”».
Fratello: «Potevo mettermi un bel monocolo, i baffetti all’insù, come un lord inglese».

Alaisse: «Oh, sì, potrei vendere migliaia di copie con una cover del genere. Se non altro perché la gente la comprerebbe per farsi due risate».
Madre: «Potrebbe essere un’idea».
Alaisse: «Però mi tocca cambiare il titolo in Io sono Vero. Cambiare tutti i pronomi, togliere le tette alla protagonista e metterci un…».
Madre: «Ma no! Lui ovviamente sarebbe l’angelo, no? Quello che la salva, no l’ammazza. L’ammazza per salvarla e poi, no. Aspetta che sono confusa».
Alaisse: «L’angelo imbecille! Sì, hai ragione. Fratello ha la stoffa giusta per il ruolo».
Fratello: «Tu ridi, ma faresti furore con la mia foto in copertina».
Alaisse: «Te l’ho detto, dovrei cambiare il titolo. Tipo Storia di una tartaruga, mille e un modo per gonfiare gli addominali e sgonfiare il cervello. Non credo che il mondo sia pronto per una cosa del genere».
Padre: «Cioè in pratica hai scritto un Harmony».
Fratello: «Guarda che roba, non puoi negare che avrei il mio perché» (fratello si mette in posa con gli addominali al vento)
Alaisse: «Io mi chiedo il tuo perché da una vita, ma ancora non l’ho trovato».


Comunque potete stare tranquilli. Sulla copertina di Io sono Vera NON ci sarà Fratello.
No.
Mai.

Never.
Precedente Cinque fasi della preparazione agli esami Successivo Dodici motivi per guardare Game of Thrones aka Il trono di Spade

8 commenti su “Fratello da copertina

  1. Ahahah, siete fantastici! xDTi prego, invitami a casa tua *__*Il perché di tuo fratello probabilmente è farti esasperare oppure il suo scopo nel mondo potrebbe essere quello di dare inizio a queste esilaranti conversazioni, di modo che tu possa comunicarcele e strapparci un sorriso xDComunque anche io non vedo l'ora di vedere la cover, sono emozionata per te!

  2. Così mi farete diventare invidiosa di Fratello. Volete tutte lui, non è giusto u.uPadre potrebbe risparmiarsi qualche freddura e fare il serio ogni tanto!

  3. Grazie, Yvaine <3Il perché di Fratello è prima di tutto darmi il tormento, poi forse dare inizio a queste conversazioni per mettersi in mostra. Se sapesse che le condivido non oso immaginare cosa farebbe o.o Sarebbe la mia fine!

Lascia un commento

*